La macchina fotografica dei miei sogni

5 megapixel? 10 megapixel? 100 megapixel? NO! La macchina fotografica dei miei sogni ha solo 0.000016 megapixel e 4 toni di grigio. Qui di fianco siamo io e Lucia, mia moglie. Belli vero?

Le foto che fa non sono eccelse ma ha un grandissimo vantaggio: può contenere ogni singola foto passata, presente e futura che possa mai essere stata scattata.

Cercando bene si può trovare la foto dell’assassino di John Kennedy mentre sta per sparare oppure quella di Leonardo Da Vinci mentre dipinge la Gioconda.

O anche la foto del giorno in cui Odifreddi prenderà il Nobel per la guerra alle scemenze (la macchina fa anche tutte le possibili foto di tutti i possibili universi).

Voi che foto cerchereste?

9 thoughts on “La macchina fotografica dei miei sogni

  1. La tua macchina fotografica non è niente male, potrebbe fotografare
    4294967296 paesaggi e soggetti diversi. Il problema è che nell’infinità degli aspetti della natura hai probabilità quasi-uno che due soggetti siano uguali.
    Quindi Kennedy potrebbe essere indistinguibile dalla foto di Berlusconi… 😉

  2. @Davide: in realtà l’interpretazione dell’osservatore permetterà di discernere tra le foto (solo in apparenza) identiche. Tralascio di commentare il tuo accostamento decisamente irrispettoso 🙂

  3. non resisto a chiederti verso chi dei due è irrispettoso …
    … quello che fa la tua macchina, io lo faccio normalmente:
    essendo astigmatico ed ipermetrope (= ci vedo con la nebbia) quando passa una ragazza non vedo i particolari del volto, quindi, in mancanza di informazione, la immagino sempre stupenda… è il bello di vedere a 16 pixel 😉

  4. Marco, un po’ mi preoccupa, ma proprio proprio non ho capito questo post.
    perché è così bella una foto dove non vedi nulla ?
    l’immaginazione non ha bisogno di foto a 0.000016 megapixel e 4 toni di grigio, o si ?

  5. Pingback: PDI^2 :: On Milan :: March :: 2009

  6. In questo momento parecchi pirla ci vedono una vignetta di Vauro che prende in giro i morti.
    E i megapixel non contano, sono le fette di salame a fare il filtro.

    Ciao mitico.

  7. Comunque trovo questo post molto poetico.
    Proprio vero che “dai diamanti non nasce niente…” 😀

    E chi non capisce la citazione, peste lo colga!

Leave a Reply

Your email address will not be published.